Galleria d’arte nel mio uovo di Pasqua

Spero che sia la stessa cosa per te, la primavera mi ha sempre portato fortuna, sviluppi inattesi e progetti interessanti. Dopo un mese di Marzo dedicato a portare avanti la scrittura del mio libro e a preparare e tenere vari seminari nei weekend, ho indossato ad Aprile il mio ruolo di pittrice per seguire diversi eventi positivi accaduti. 

Avevo appena creato il mio sito web accolto sul portale RomArt dei pittori romani, quando la galleria d’arte Il Trittico a Roma  mi ha proposto di partecipare alla sua mostra collettiva  “Il paesaggio nell’arte” dal 4 al 14 Aprile. Questo si che era un bel regalo nel mio uovo di Pasqua. Sono stati selezionati le due opere che vedete nel post. Fanno parte dei pochi dipinti piccoli che faccio ogni tanto. 

“Bellezza” appartiene alla serie “Giardini segreti”, tutti dipinti di 70x100cm, creati in seguito alla chemioterapia e radioterapia dovute a un primo cancro. Dopo questi mesi perlomeno decisamente scomodi, avevo sete di pace e la quiete di questi giardini inventati fu un modo di tornare al lavoro a passi tranquilli. Potete vedere quelli che sono ancora disponibili sul portale RomArt (opere del 2001).  

Ecco quello che vorrei trasmettere tramite questo quadro (in realtà, è valido per tutta la serie):  

“Noi troviamo la sicurezza che vogliamo nella Bellezza. La natura manifesta la libertà della verità. I fiori si aprono e ci amano semplicemente, senza nessun prezzo da pagare”. 

“Unione felice” è quasi il più piccolo che io abbia mai fatto: 44x44cm (parlerò del più piccolo 18x6cm in un prossimo post). Appartiene a un’altra serie intitolata “Scegliamo la stabilità”. Credo che parlerà di valori importanti come l’amore materno, la famiglia, ecc…. Non ho ancora ben capito dove vado perché ne ho fatto solo tre, tutti di dimensione modeste con una cornice dipinta da me in un modo del niente casuale. Vedremo come si sviluppa. 

Ecco il suo messaggio: “Quale  modo migliore per proteggere le generazioni future che l”unità famigliare? Popola i nostri sogni. Trasformiamo il desiderio in realtà e l’amore in scelta di vita!” 

 

Colgo l’occasione per citare un articolo pubblicato nella rivista francese FORUM nel 2005, presentando dei artisti francesi a Roma (tradotto da me):

Si inventa un mondo. Quello che le interessa è la creazione del miracolo. Crea delle cose oniriche che vuole vedere, dei giardini, dei vestigi-vertigini del passato. Crea il mondo come lo vorrebbe. Non esiste il caso. Non mette limiti. Un opera non è mai finito…. Moltiplica  quello che aumenta  l’attrazione. Nelle sue opere, mette tanti dettagli che aggiungono alla raffinatezza. Ciascuno dettaglio ha un’anima. Ha l’istantaneo della vita di qualcuno. Se guardate bene vedrete la presenza di un bambino, un oggetto infantile, per esempio una palla. E’ la possibilità, la promessa di un futuro … 

… “Vado a passeggiare nei paesaggi di Annick. Noto un capello di paglia lasciato vicino ad un attrezzo di giardinaggio, disturbo un uccello che vola, cammino in un sentiero e mi avvicino ad un’ aiola di fiori, contorno un frammento di marmo antico, mi abbasso per leggere il titolo di un libro aperto vicino alla sdraia, passo sotto il glicine accarezzando un gattino, esito ad avvicinarmi ad una graziosa persona che sembra contemplare il mare. Mi appoggio  piuttosto coi gomiti sulla balaustra in compagnia di  una bambina giocando con il suo aquilone. Insieme, guardiamo un paesaggio che rappresenta una cascata sormontata di una proprietà toscana sfumata nella nebbia”.

… Non c’è nessun “lasciare andare”, niente imbroglio, nessuna spacconata. Tutto è accuratamente disegnato e dipinto, in piena luce.”  G. Fallot – FORUM (06/2005)

 Chi vuole fare una di queste  passeggiate può andare a vedere alcune opere sia su Annick Augier Art Trompe l’oeil (categoria Trompe l’oeil ) che su RomArt.

Prossimamente sul blog:

  • “Dietro le quinte di un drapeggio in trompe l’oeil”
  • L’avventura di una mostra collettiva a Dublino
  • Dopo la 1° edizione del seminario “Crea la vita che vuoi” (Due giorni per fare un punto e per riscrivere e ridisegnare quello che tu vuoi oggi per il tuo futuro), cosa sta succedendo?

Prossimi seminari alla NATA (Roma):

  • Domenica 10 Maggio: La via del Mandala.  L’anima e il suo percorso: “da dove viene e che cosa contiene? Come faccio ad ascoltarla per capire chi sono e svilippare la vita per la quale sono nato?”
  • Sabato 9 Maggio: Aldilà delle memorie. “Sciogli il passato e vivi con successo il tuo presente” una giornata tramite PMT, AuraSoma, Theta Healing e lettura dei corpi sottili.