Immersione nell’Albero della Vita e le sue lettere ebraiche

L’altra settimana, ho fatto un tuffo. Non nelle acque del Mediterraneo ma in un Albero e le sue lettere durante un splendido seminario con il mio maestro di Cabala Marco Marini, dedicato allo sblocco di ciò che ci rallenta nella realizzazione del nostro destino.

“Cosa?!” esclamerai se sei a digiuno dell’argomento. E cosi mi dai l’opportunità, prima di tutto, di dare alcune spiegazioni sull’Albero della vita e i suoi 22 sentieri, uno degli strumenti preferiti di studio e d’ispirazione nella mia tavolozza arte-terapeutica.

L’Albero della Vita costituisce la sintesi dei più noti e importanti insegnamenti della cabala ebraica. E’ un simbolo composito che rappresenta il programma secondo il quale si è svolta la creazione dei mondi. Seguendo il cammino di discesa, le anime e le creature raggiungono la loro forma attuale. Percorrendo il sentiero di salita, l’intero creato può ritornare al traguardo cui tutto anela.

Al livello pratico, è un disegno costituito da dieci entità chiamate Sefiroth. Sono 10 fasi di evoluzione del macrocosmo, e al livello microcosmo, i differenti livelli di consapevolezza che un uomo deve acquisire per avvicinarsi a Dio.

Sono associate alle situazioni pratiche ed emotive attraversate da ogni individuo, nella vita quotidiana. Questi dieci principi basilari, riconoscibili nella molteplicità disordinata e complessa della vita umana, sono capaci di unificarla e darle senso e pienezza.

Sono disposte lungo tre pilastri verticali paralleli. A sinistra è il pilastro della Severità. Associato alla FORMA, è l’universo della padronanza, del potere, della giustizia, della definizione. A destra,  si chiama Pilastro della Grazia. Associato alla FORZA, rappresenta la vita in movimento, senza ostacoli. Al centro tra Forma e Forza, c’è il Pilastro dell’Equilibrio, associato alla Coscienza.

Le Sefiroth sono pure collegate tra loro da 22 sentieri, associati a 22 lettere dell’alfabeto ebraico. Sono fasi di consapevolezza soggettiva, mediante le quali l’anima sviluppa la sua concretizzazione del cosmo.

Lavorare sull’Albero della Vita costituisce un modo di comprendere quali sono gli ostacoli che abbiamo trovato e ancora troviamo sul nostro cammino e il perché, in modo da poterli superare e proseguire il nostro percorso di  evoluzione.

Puoi trovare altre foto sul mio sito  e anche sul mio libro “Il cancro ha guarito la mia vita”. dove espongo in particolare come mai il percorso tramite questi sentieri può trasformare il percorso di ciascuno.

Questi 3 giorni in Umbria sono stati una favolosa opportunità per riconnettermi con le lettere in tutti i modi. Meditazione, viaggi astrali, scrittura, dipinti di quello che mi ispirano…  Le pratico già con diverse modalità, ma non le avevo mai ballate! L’anno scorso, avevo seguito un seminario “La lettera, strada di vita” di Annick de Souzenelle, una dei massimi esperti in questo campo (alcuni suoi libri sono tradotti in Italiano) e avevo assistito a un piccolo balletto ispirandosi dalle lettere. Con Marco mi sono ritrovata a “essere” ciascuna lettera, il mio corpo mimetizzandole, l’una dopo l’altra in una lenta coreografia sacra. Le lacrime mi scivolavano per le guancie nella gioia provata a ritrovare queste vecchie amiche fedeli che avevo un po’ tralasciate ultimamente. Sono 22 e la mia memoria non si ricorda di tutti i movimenti, però lo faccio al mio modo adesso e la sensazione di connessione con la loro energia è veramente bella!

Un’altra interessantissima cosa è anche la corrispondenza delle lettere con i 22 arcani maggiori dei Tarocchi. Con il loro aiuto, abbiamo dedicato un’intera serata a analizzare un “istantaneo” del nostro Albero al momento presente, a identificare le nostre risorse e su quali debolezze portare la nostra attenzione per trasmutarle in opportunità di crescita.

Infine, tra tutti i lavori eseguiti, uno mi rimane particolarmente impresso nella mente. Si faceva all’interno di un grande Albero della vita rappresentato a terra dove era stato inserito il mio tema astrologico. Seguendo le istruzioni di Marco, ho percorso dei sentieri precisi, portandomi da una Sephiroth all’altra, con l’obbiettivo di favorire la realizzazione del mio destino! Ti assicuro che non è roba da poco!

Ultima informazione: fino al 13 Luglio 2012, c’è uno sconto supplementare del 18% nella boutique – libreria di Lulu (in più del 20% estivo offerto da me) dove puoi acquistare il mio libro http://www.lulu.com/spotlight/Annick18 . Codice da inserire al momento dell’ordine PESCATA

Articoli correlati:

Londra accoglie la donna che ringrazia la vita

In anteprima

E’ nato! Basta scriverlo!