Wellness Pittorico: “E dopo la nascita ?” 1

Come tutte le creature appena nate,  Wellness Pittorico è destinato a crescere.

Ti confesso che io lo considero come una creatura vivente, ti dirò di più …come un figlio. Parlare in questo modo di un metodo può sembrare strano ma io lo percepisco cosi. Nella vita sono madre di una femmina di 18 anni e di un maschio di 16 anni. Loro crescono e sono destinati a andare via. Marion è già in Francia da un anno per i suoi studi e Mathieu se ne andrà presto. Invece la mia pittura e il modo in cui la faccio evolvere rimarrà dentro di me.

Più crescerò io, più crescerà lei. E’ un arricchimento mutuale quotidiano.

Questo pensiero mi conforto molto. Sono sicura che tutte le madre soffrendo della sindrome del “nido vuoto” mi capiscono benissimo.

Dopo avere realizzato “L’uomo nascente“, ebbi l’opportunità di verificare una mia ipotesi.

Un carissimo cliente di Parigi m’incaricò di creare per lui un albero della vita con le sue 10 Sefirot. Spiegare un concetto fondamentale dell’insegnamento della Cabala non è il proposito di questo post che non basterebbe! Quindi t’invito a leggere quello che ne dice Wikipedia.

Albero di Vita Parigi  La posta era importante e la sfida grande, soprattutto perché non potevamo vedersi fisicamente per usare il TMB( test muscolare bilaterale). Però sono del parere che siamo collegati in ogni modo tramite il pensiero e su altri livelli sottili con le persone. Quindi, dopo avere parlato a lungo con il committente molto fiducioso (beato lui!), usai una persona neutra per testare i diversi elementi che mi servivano per elaborare il progetto.

Il bozzetto mandato con Internet fu approvato caldamente e lo realizzai a Roma su tela. Lui, essendo romano, approfittò di un viaggio nella sua famiglia per prenderne consegna e fu profondamente soddisfatto del risultato, alla mia gran gioia … e sollievo!  Potevo entrare in contatto con i desideri profondi di una persona … anche a distanza e trasmetterli sulla tela.

Continua a leggere

La Via del Mandala: “Creatività 1″

Domenica scorso, abbiamo avviato questo periodo pre natalizio con il nostro primo incontro sulla Creatività: “Lasco correre liberamente la mia fantasia e la trasformo in azione creativa ” .Non parlo solo ovviamente delle nostre abilità a dipingere ma del nostro agire creativo. Può pienamente prendere il suo volo quando non ci facciamo più limitare dai vincoli dei nostri schemi mentali  ma ci connettiamo alla nostra liberta interiore.

Lo scopo di questi tre incontri previsti è di collegarci alla  nostra capacità di scoprire il nostro talento personale per creare la nostra vita “in maniera creativa” senza riprodurre i stessi modelli ispirati dal già vissuto ma ascoltando invece la nostra voce interiore.

rita-4-dic-web.jpgQuesta volta, R. è arrivata solo in fine mattina perché era “spompata”, con delusione nei rapporti con gli altri, in particolare la figlia adolescente, stanca di fare tutto in famiglia senza mai avere riconoscimento. Un po’ sfuggente, propone una tematica legata al suo lavoro. Ma il Test Muscolare Bilaterale dimostra invece che ha bisogno in priorità di studiare ” il mio contributo personale alla famiglia”.

  Continua a leggere

La via del Mandala; “Trasformare i tuoi Insuccessi in Successi 1″

Fiorella grand mandalaL’altra domenica, si è svolto il primo appuntamento, su tre previsti, della nostra Via del Mandala: “Trasformare i tuoi Insuccessi in Successi 1”.
 
Con grande gioia e piacere di ritrovarsi, ci siamo riappropriati la grande sala della NATA, sempre molto luminosa e dominata dal Mandala più grande che abbia mai fatto un’ allieva mia:  m1,50×1,50 su tela (cf foto sopra). Ovviamente un lavoro eccezionale, ispirato da un mandala celtico, che le ha preso più di una Domenica di seminario e che lei fa evolvere al ritmo dei suoi cambiamenti personali.


Per questo primo appuntamento, ho scelto di farli lavorare a partire di un solo modello di Mandala ispirato da un cerchio nel grano.

Continua a leggere

LA VIA DEL MANDALA: in viaggio verso l’Unità


Mandala
Domenica prossima, riprendiamo la Via del Mandala, cominciata due anni fa ormai! Quest’anno la tematica è comune a tutti. Viaggeremo verso l’Unità rispettando tre tappe fondamentali nel percorso: prima di tutto andiamo a trasformare i nostri Insuccessi in Successi per poi, sentirsi abbastanza fiduciosi di noi per scoprire i nostri poteri creativi nella ricerca di nuove soluzioni ai nostri problemi, al di là di strutture prestabilite limitanti. Infine, avendo scoperto la nostra ricchezza interiore, saremo liberi di ascoltare dentro di noi e di godere la solitudine con noi stessi.

Continua a leggere