Come finalmente scrivere il libro dei tuoi sogni!

Il nostro piccolo club letterario è talmente felice dei nostri incontri e dei risultati che mi hanno spinto a riproporre il seminario. Uno di noi sta per portare il suo manoscritto all’editore! Quindi, Tah Tah …! Ho l’immenso piacere di annunciare il nuovo “Come scrivere finalmente il libro dei tuoi sogni”, un anno dopo la prima edizione. Ovviamente l’ ho sostanzialmente modificato … … per migliorarlo.

A chi si rivolge: chi ha già un progetto di libro avviato, al meno nella testa se non su carta. Chi sente il desiderio di esprimersi tramite la scrittura senza avere ancora le idee ben chiare sul come e che cosa.

Obbiettivo: “Il libro è nato. Basta scriverlo!”. Sbloccare gli ostacoli, affinare o determinare il tema scelto, uscire dal seminario con la struttura ideale elaborata e avere avviato la scrittura di un capitolo.

Ecco il testo della locandina:

COME FINALMENTE SCRIVERE IL LIBRO DEI TUOI SOGNI!

 Hai sempre desiderato scrivere un libro?

Non hai mai saputo da dove cominciare?

Non hai trovato il tempo per farlo?

 Tutte scuse per nasconderti !!!

 Che ne dici di:

Sprigionare la tua vena creativa

Liberare la fluidità delle idee sotto forma di gioco

Scoprire l’uso delle mappe mentali per organizzare i tuoi pensieri e renderli produttivi

Tornare a casa con la struttura del libro desiderata

E strada facendo ……

Sciogliere qualche blocco limitante!

 Scopri il libro che c’è in te. Con passi semplici e gioiosi, il seminario si dipana

in due giornate alla fine delle quali

il libro è fatto! Basta scriverlo …

Faremo uso di Theta Healing, dei Fiori di Bach, del Test Muscolare Bilaterale, del potere del colore e di ben altri strumenti

Articolo correlato: Mandala e altro per una scrittura creativa

Ti ricordo i prossimi seminari:

  •  Aldilà delle memorie: “Sciogli il passato e vivi con successo il tuo presente” con l’uso di tecniche energetiche come l’Aura Soma, il Theta Healing, la PMT (Pyramidal Memories Trasmutation), la lettura dei Corpi Energetici. Sabato 14 Marzo
  • Ritiro di psicoterapia con i Mandala: chi non ne sa nulla può leggere ad esempio Ritiro con il Mandala, La via del Mandala e iscriversi alla mailing list in alto a sinistra. Cosi riceverà subito gratuitamente un corso completo. Domenica 15 Marzo- Domenica 5 Aprile
  • Crea la vita che vuoi: Due giorni per fare un punto e per riscrivere e ridisegnare quello che tu vuoi oggi per il tuo futuro. 28-29 Marzo

 

Aldilà delle memorie

Il drago che guarisce“Sciogli il passato e vivi con successo il tuo presente”

 Sabato14 Marzo 2009 – Roma

In seguito all‘articolo precedente, oggi ti presento il primo di questi seminari annunciati, “Aldilà delle memorie“.

Avrò il piacere di lavorare in compagnia di Nadja Moroder, psicologa. Ha sviluppato la “Cromoterapia Energetica” attraverso l’integrazione di varie tecniche olistiche come Aura Soma, Penna Luminosa, Fiori di Bach, Cristalloterapia, PMT (Pyramidal Memories Transformation), Kinesiologia Emozionale e Piastrine White. Questo metodo unisce le conoscenze psicologiche a interventi sul piano energetico così da permettere un evoluzione personale  più libera e fluida. E’ di vitale importanza per lei un approccio a 360 gradi atto a stimolare con dolce fermezza le risorse insite in ogni persona. 

Ognuno di noi porta sulle spalle uno zaino, colmo delle esperienze della nostra storia personale…

Durante l’arco della nostra vita ci mettiamo dentro quello che vogliamo, barrette ai cereali, coltellino da campo, maglione,  impermeabile, magari una crema solare…

Ma col passare del tempo ci scordiamo di togliere le cose che non ci servono più da questo zaino… ed ecco che rimangono le pinne di quando siamo stati al mare, la pietra che abbiamo raccolto in montagna, il libro che leggevamo quando eravamo bambini.

Tutte queste cose le portiamo ogni giorno in spalla!

Quindi è importante, a un certo punto del nostro viaggio di vita,  fermarsi, riaprire lo zaino e togliere tutto ciò che non ci serve più, affinché possiamo procedere più spediti e leggeri  verso la nostra meta, qualunque essa sia!

Ecco ciò che viene proposto in questa giornata “aldilà della memoria”:

Liberarsi con dolcezza e fermezza di ciò che non serve più

usando delle tecniche energetiche come l’Aura Soma, il Theta Healing, la PMT, la lettura dei Corpi Energetici. 

Queste tecniche hanno in comune una modalità di  lavoro molto efficace, al tempo stesso divertente e dolce, senza traumi! 

Questa giornata dà inoltre la possibilità di capire meglio il momento attuale in cui si vive e di lavorare attivamente sugli ostacoli presenti durante l’arco della giornata, con una riflessione personale conclusiva. 

Due possibilità di partecipazione: 

  • 1. Seduta individuale: Durata di circa un’ ora e mezza. Su appuntamento.
  • 2. Giornata intera     : Farai parte degli operatori che conducono le sedute di PMT, nelle quali avrai l’opportunità di lavorare sulle tue tematiche personali. Questo processo, combinato alla tua seduta individuale e alle esperienze di gruppo, ti permettono di sciogliere gli ostacoli e di passare alla prossima tappa del tuo percorso evolutivo. 

Aggiungerò che questo innovativo seminario nasce soprattutto come percorso di autoguarigione da proseguire nel tempo.

Tuttavia, ogni giornata/ seduta è completa in se stessa. Ovviamente, la giornata permette una profondità di elaborazione maggiore.

Si svolgerà presso:

NA.T.A.  Associazione Terapie Naturali – Viale Trastevere 248 – Roma

Il numero di posti è limitatissimo. Prenotazione obbligatoria Tel. 06. 583 34 846

Al di là della coscienza o la nascita di una nuova terapia:

Era un po’ più di un anno fa… inizio Dicembre 2007.  Ricevo una strana domanda. Un’ex allieva dei miei corsi di pittura mi chiama e mi chiede di riceverla per delle sedute di Theta Healing. Giulia è una brillante terapeuta e s’interessa a tutte le possibilità di guarigione tramite l’energia e la spiritualità. Certo, ho seguito i corsi di Theta Healing DNA 1, 2 e Avanzato ma ho praticato solo su me stessa. Non mi sento assolutamente in grado di prendere una cliente in carico. Di conseguenza, la indirizzo verso la mia insegnante.

Mi richiama qualche giorno dopo e insiste. Sente che vuole assolutamente scoprire questa tecnica con me e nessun’altra. Si fida di me per applicarla al mio modo. Insiste talmente tanto che mi costringe ad accettare.

Per fortuna, c’è il TMB, Test Muscolare Bilaterale. So che, qualunque cosa testo con questo strumento, non posso sbagliare. Il suo corpo m’indicherà esattamente gli interventi e correzioni di cui ha bisogno. Nell’attesa del nostro incontro, faccio un elenco delle risorse e dei talenti che ho alla mia disposizione per farle “del bene”. Insomma, ci sono parecchie possibilità e trovo un po’ di fiducia in me stessa.

Per farla breve, non solo ci siamo inventate una seduta del tutto personale, ma Judith è tornata regolarmente per lavorare su varie tematiche e, in più, mi ha anche mandato altre persone nel corso dell’anno! 

Non solo. A Settembre, ho accettato di raggiungere il team di consulenti dell’associazione di terapie naturali NATA, dove svolgo per il terzo anno dei seminari Mandala. 

Che c’entra con la pittura? Nulla apparentemente, però… ha tutto da vedere con il Wellness. 

Chi ha letto Wellness Pittorico sa che durante e dopo la lotta vittoriosa che ho sostenuta contro il cancro per ben due volte, mi sono  interessata con passione ed entusiasmo a varie tecniche di terapie alternative come i Fiori di Bach, i due primi livelli di Reiki, i dieci primi livelli di Kinesiologia Emozionale, la 3 in 1 Concept (tecnica di scioglimento dello stress tramite conscio, subconscio, fisico). Ho seguito i corsi della Scuola di Scienze Quantistiche e Libertà di Coscienza del Dottor Conforto come pure le tecniche di Theta Healing DNA 1, 2 e Avanzato. Sono stata assidua alle lezioni di Michelle Bruyère, insegnante e terapeuta di psicologia transpersonale, bioenergia e medicina energetica (lei stessa allieva di Patrick Drouot, fisico e scrittore francese). In fine sto seguendo l’insegnamento della Cabala. Per me, il vecchio adagio “Quando è pronto l’allievo arriva il Maestro” si è verificato senza defaillance.

Sembra che sia ormai arrivato il momento di mettere al servizio degli altri le competenze acquistate negli ultimi anni. 

OK, ma che cosa faccio con queste persone che si fidano di me? Ecco il testo della locandina:

 

Al di là della Coscienza

Una Via alla guarigione e all’espressione del Sé

  Per riconoscere e riconnettersi alla propria ricchezza interiore,

per essere nell’accettazione di se …

 … troviamo il potere di dell’auto guarigione attraverso il Theta Healing, con l’aiuto della lettura del campo energetico, i viaggi Tattwa e la Cabala con l’albero della vita.

 I Fiori di Bach, l’energia dei colori, lo scioglimento dello stress e ben altri strumenti fanno da sottofondo ad un profondo processo di trasformazione.

 Slegarsi dalle memorie passate ci permette la Liberazione da ciò che le ha fissate nel corpo, rende alla vita attuale la gioia, la scoperta, la creazione ….

 per un nuovo sguardo che si apre sulla vita.

 Da solito incontro le persone 2 o 3 volte su una tematica precisa, a distanza variabile secondo la situazione. La più breve è stata di tre giorni, la più lunga di cinque mesi.

Vengono delle persone già “in cammino”, ricettive a strumenti sottili di comprensione e guarigione di se stessi. Completo o accompagno un lavoro già avviato con tecniche più classiche come psicoterapie, Costellazioni familiari e altro.

 Faccio da guida per raggiungere un livello di coscienza superiore.

 Vederle andarsene con un sorriso sulle labbra, spesso abbracciandomi con tanto calore, è un sentimento ineffabile che mi riempie il cuore.

Si, la vita vale la pena di essere vissuta, quando mi sento utile per gli altri.

PS. Che c’entra l’ illustrazione di questo articolo? Leggi la storia di La ragazza con l’aquilone: voglio guarire!. Come lei, le persone che vengono a trovarmi chiedono aiuto e cercano delle risposte al di là delle loro percezioni umani limitate.

Il Mandala e altro per una Scrittura Creativa

 Sono ancora sotto choc! Questo week end ho condotto per la prima volta il seminario “Scrittura Creativa” presso la NA.T.A. Potrei aggiungere… sotto costrizione.A Novembre 2007, avevo partecipato a Come scrivere un e-book in tre giorni di Piernicola de Maria. Alcune persone di mia conoscenza l’hanno saputo, si sono ricordati che anche loro avevano un progetto di libro nel cassetto e, nonostante le mie proteste iniziali (non so fare, non sono competente, non ha mai fatto) mi hanno costretto a creare un seminario su misura per loro!

Non mi chiamo Piernicola, non sono esperta di PNL come lui e saprò che cos’è il MythoSelf solo a fine Maggio perché mi sono iscritta al corso che si terrà a Roma. Quindi, sono partita dalle mie conoscenze in altri settori e le ho applicate al “Come scoprire le tue meravigliose e sconosciute capacità di espressione” tramite la scrittura.

Come tutte le prime volte, ero piuttosto ansiosa. Insomma, la gente si fida di me, non posso fare una figuraccia!

Al livello pratico, la sfida era di vederli andare via con la struttura stabilita e i contenuti identificati in modo che ….”il libro è nato! Basta scriverlo” (post del 20 Nov.07).

In ciascuno di noi esiste un fondo di paura davanti alla parola scritta: “Sono in grado di trovare le parole?  E se non mi viene niente?”. Allora cominciamo a giocare! Tramite vari esercizi orali poi scritti ( grazie Piernicola), tutti si scoprono dei talenti sconosciuti per l’improvvisazione! E cosi sblocchiamo nell’ allegria e le risate la fluidità dell’espressione e la fiducia in se stesso.                                                               

Mappa mentaleScoprono con interesse l’uso delle mappe mentali per organizzare al meglio le loro idee. Le Mappe Mentali sono state ideate da  Tony Buzan. E’ lo strumento organizzativo di pensiero per eccellenza. Permette di riordinare le idee in modo creativo e fornisce un  efficace e potente modo di accesso alle straordinarie capacità del cervello per pensare, creare, studiare, organizzare…
Al livello visivo, sono pure dei Mandala!

Sul blog di “Crescita interiore“, trovi un articolo molto interessante sull’ uso delle mappe mentali.

Il lavoro vero e proprio si svolge durante due brain storming, a piccoli gruppi. Per prima cosa, ciascuno tira fuori a ruota libera quello che ha voglia di mettere nel suo libro e risponde alle domande numerose degli altri incuriositi. In questo modo viene esposta  una bella quantità di materiale che si organizza in un secondo tempo  sotto forma di mappa mentale.

In questa fase fondamentale, l’uso del Test Muscolare Bilaterale è sbalorditivo. Vai a leggere che cos’è il TMB in questo Post del 11 Gennaio “WELLNESS PITTORICO: la Nascita 2”. Ci permette di by-passare la mente logica e i suoi limiti per azzeccare subito gli elementi prioritari, l’ordine migliore. Non solo ciascuno lavora velocemente, ma soprattutto ottiene la struttura più idonea e sicuramente più originale per presentare le sue idee.

Ogni volta che si presentano varie possibilità, ci aiuta a determinare la scelta prioritaria per la persona.

Cosa mettere in questi capitoli? Il secondo brainstorming dedicato ai contenuti se ne prende carico. I partecipanti fanno tutte le domande possibili e immaginabili per ciascun capitolo in modo di trovare il massimo di sfaccettature sull’argomento. Nella fase di scrittura, “basterà” rispondere a queste domande.

PERO’ tutto questo gran bel lavoro non serve a niente se la persona rimane prigioniera d’alcune convinzioni limitanti paralizzandola o per lo meno frenandola nella realizzazione concreta del suo progetto.

Quindi un altro obbiettivo altrettanto importante si presenta: sciogliere gli ostacoli e le resistenze della mente, sempre pronta a sussurrare “che stai facendo, non sei capace”.

Tutti esprimono la loro frustrazione: l’alternanza tra uno stato di grazia in cui sentono la voglia e la capacità di scrivere questo libro caro al loro cuore e la caduta successiva in un buco senza uscita nel quale fuggono e non fanno più niente. Perché? Come fare per tornare in situazione di sintonia e sentirsi libero di agire e di creare?

Mandala disegno

Per prima cosa, abbandonarsi all’ascolto interiore, connettersi e lasciarsi guidare dal suo maestro interiore, tramite la realizzazione di un Mandala. La lettura dei corpi sottili di ciascuno e la loro integrazione nel disegno rivela degli elementi chiavi nella comprensione dei blocchi.

La Dottoressa  Lucani usa pure le vibrazioni del Diapason su ciascuno in determinati punti per sciogliere accumuli o blocchi e stimolare un processo di auto guarigione e di armonizzazione.

L’assunzione dei Fiori di Bach ideali per ciascuno favorisce la fiducia in se stesso e calma l’ansia della prestazione.

A questo punto, interviene il Theta Healing.  Per ognuno, vado alla ricerca della convinzione prioritaria da togliere, alla radice dei freni nella realizzazione del libro e la sostituisco con quella liberatrice di tutte le energie. Mi vengono sempre delle visualizzazioni che , descritte alla persona, ancorano con maggiore efficacia la convinzione potenziante.

Concludiamo con una seduta stravolgente di PMT che la Dottoressa Lucani effettua in ante prima. PYRAMIDAL-MEMORIES- TRANSMUTATION è una nuova tecnologia di JOEL DUCATILLON, l’inventore dell’Acqua Diamante. Trasmuta le memorie stabilite dall’anima e permette l’accelerazione del processo di crescita e trasformazione. Da provare su se stesso per credere!

Ci rivediamo tutti fra un mese per una serata di coaching.  

P.S. Meno male che la loro insistenza abbia vinto la mia paura! Loro mi hanno ringraziato, ma IO non ho parole per esprimere la MIA gratitudine nei loro confronti. Ho vissuto un’esperienza entusiasmante!

WELLNESS PITTORICO: la Nascita 2

L’ intuizione è arrivata un giorno qualsiasi. Adesso mi chiedo come mai non ci ho pensato prima. Era talmente ovvio. Ma quando non vogliamo vedere, prendiamo cura di tenere gli occhi ben chiusi davanti all’evidenza.Stavo seguendo il percorso di apprendimento del metodo di kinesiologia emozionale Three In One Concepts (metodo statunitense di scioglimento  dello stress tramite conscio-subconscio-corpo). Uno dei fondamenti di questo metodo è l’uso di un test muscolare bilaterale che chiameremo TMB.

Che cos’è il TMB?

Si parte dal principio che il nostro corpo ha  in memoria tutto ciò che ci è successo, registrato nelle nostre cellule. E’ in grado di fare capire, di fronte a delle domande o delle affermazioni precise, se quello che sente gli gradisce, gli è indifferente o lo mette in stress, tramite la reazione muscolare.

Per esempio, se qualcuno mi chiede: “Vuoi un pezzo di cioccolato?”, io, amante del cioccolato, avrò sicuramente una risposta muscolare tonica, andrò a prenderlo, batterò delle mani, sgriderò entusiasmata la mia voglia, ecc…

Se, invece, qualcuno deve darmi una brutta notizia, prima mi farà sedere perché le mie gambe sicuramente si indeboliranno e potrei cadere a terra

Il Test sfrutta queste reazioni per ottenere delle risposte precise a qualsiasi tipo di domanda.

L’interesse  di questo Test (rispettando certe regole) è di superare il nostro Sistema di Credenze  che comanda le risposte del nostro Conscio.

Siccome  questo Conscio ha come obbiettivo di farci apparire il più perfetto possibile secondo il nostro sistema di credenze,  ci sono molte limitazioni in quello che abbiamo scelto di ricordare coscientemente. Molte verità sono rinnegate e apparentemente soppresse. Il test è  un feedback stupefacente in termini di informazioni fornite dal corpo/mente che permette di bypassare il Conscio e ottenere una risposta diretta e profondamente onesta .

Usavo questo TMB per testare tante cose, come per esempio la migliore combinazione di Fiori di Bach per me e il mio entourage. Avevo preso l’attestato di fioriterapia l’anno scorso.

Finestra in trompe l’oeil di Claudia con Wellness pittoricoCosi, un giorno nel 2004, ebbi l’idea di testare qualche elemento inerente ai progetti pittorici degli allievi. Dopo molti anni di insegnamento delle tecniche di pittura a Trompe l’Oeil, mi rendevo conto delle differenze tra i studenti nel loro apprendimento, il ritmo, le preferenze, le difficoltà, le reazioni emozionali.  Mi interessava l’idea di adeguarmi meglio a ciascuno di loro.

I primi risultati furono sbalorditivi.

   Grazie in particolare a due allieve nuove, mi resi conto che, usando il test, azzeccavo in pieno il progetto idoneo per ciascuna. Rispettavo il loro gusto, i loro bisogni, il loro ritmo di apprendimento. Le lezioni filavano liscio senza nessuna resistenza, blocco o difficoltà.

Finestra trompe l’oeil allieva  Wellness pittorico

Ciascuna aveva la composizione giusta, i colori adeguati, le dimensioni, gli elementi perfetti per lei, per imparare senza fatica, divertirsi e stare bene. Da ora in poi, rinunciai ai corsi collettivi con un progetto unico per tutti. Decisi di prendere solo due allievi alla volta in modo di potere seguire ciascuno individualmente. Vai a vedere altre foto di lavori realizzati in questo modo

Però, volevo anche trovare un modo di permettere a chi non può o non vuole dipingere ne seguire un corso settimanale di beneficiare del potere curativo dei colori, forme, simboli.

Feci una altra prova con degli amici un Sabato pomeriggio, proponendo un mini seminario con i Mandala. Altro successo. Addirittura, due di loro superarono la loro paura di non essere capaci  e si iscrissero al corso di pittura!

Allora accettai la proposta della NA.T.A. di creare un seminario mensile, La Via del Mandala. La Dressa Lucani aveva sempre creduto in me ma io avevo bisogno di mooolto tempo per verificare le mie idee e acquistare sicurezza prima di osare buttarmi nell’avventura. A Settembre 2004 cominciammo insieme  questo percorso tutto nuovo che continua tuttora come lo vedete nei precedenti post.

L’ ultima prova era di proporre al cliente questo metodo. La più gran parte del tempo, cerca un qualcosa da mettere su questa parete, in questa stanza, in questo posto per migliorarli, rendere l’ambiente più piacevole, senza avere un’idea precisa. Il TMB mi permetteva di identificare il progetto migliore per lui, quello prioritario, quello che gli permetteva di sentirsi bene guardandolo.

Uomo nascente Wellness pittoricoIl primo a fidarsi fu un osteopata che cercava un’ opera originale per il suo studio. Nacque “L’uomo nascente”. Illustrava  una tematica di trasformazione in atto. Si applicava sia al committente nella sua vita che ai pazienti cercando ovviamente una trasformazione verso un miglioramento fisico.

Questo primo progetto fu un totale successo. Capii che potevo mettere al servizio degli altri i miei doti e talenti per farli stare meglio semplicemente.

Wellness Pittorico era nato.

La via del Mandala; “Trasformare i tuoi Insuccessi in Successi 1″

Fiorella grand mandalaL’altra domenica, si è svolto il primo appuntamento, su tre previsti, della nostra Via del Mandala: “Trasformare i tuoi Insuccessi in Successi 1”.
 
Con grande gioia e piacere di ritrovarsi, ci siamo riappropriati la grande sala della NATA, sempre molto luminosa e dominata dal Mandala più grande che abbia mai fatto un’ allieva mia:  m1,50×1,50 su tela (cf foto sopra). Ovviamente un lavoro eccezionale, ispirato da un mandala celtico, che le ha preso più di una Domenica di seminario e che lei fa evolvere al ritmo dei suoi cambiamenti personali.


Per questo primo appuntamento, ho scelto di farli lavorare a partire di un solo modello di Mandala ispirato da un cerchio nel grano.

Continua a leggere

LA VIA DEL MANDALA: in viaggio verso l’Unità


Mandala
Domenica prossima, riprendiamo la Via del Mandala, cominciata due anni fa ormai! Quest’anno la tematica è comune a tutti. Viaggeremo verso l’Unità rispettando tre tappe fondamentali nel percorso: prima di tutto andiamo a trasformare i nostri Insuccessi in Successi per poi, sentirsi abbastanza fiduciosi di noi per scoprire i nostri poteri creativi nella ricerca di nuove soluzioni ai nostri problemi, al di là di strutture prestabilite limitanti. Infine, avendo scoperto la nostra ricchezza interiore, saremo liberi di ascoltare dentro di noi e di godere la solitudine con noi stessi.

Continua a leggere